IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Roccaraso, una borsa firmata dalla fantasia di Iaia

Una borsa realizzata con un disegno di Iaia – la bambina di Roccaraso affetta da neuroblastoma – per la quale in pochi mesi sono stati raccolti 800 mila euro per le cure negli Stati Uniti – sarà venduta nella catena della grande distribuzione americana [i]Macy’s [/i]e il ricavato andrà in beneficenza alla fondazione per l’infanzia Ronald McDonald House di New York.

Lo ha annunciato la famiglia della bimba di ritorno dalle cure ricevute al Memorial Sloan-Kattering Cancer Center di New York, nel corso della cena che i genitori hanno voluto offrire ai ragazzi de ‘Il Volo’ durante le pause delle prove della data zero del Tour 2015 che si è tenuta ieri sera nel palaghiaccio Bolino di Roccaraso.

La stilista Danielle Nicole aveva indetto un concorso di disegno per bambini, per creare borse con le immagini dei disegni vincenti: Iaia ha partecipato e ha vinto.

In un altro momento di commozione nel corso della serata la mamma di Iaia ha ringraziato tutta la sua grande famiglia, per essere stata il volano di un’impresa unica annunciando una nuova iniziativa benefica. Infatti ‘Il Sogno di Iaia’ ha continuato a raccogliere fondi anche dopo avere raggiunto l’obiettivo, contribuendo ad altre iniziative benefiche.

L’ultima a favore di “Pediatria per l’Emergenza”, una Onlus già attiva in Kenya con due medici abruzzesi. Grazie a questa associazione sono stati costruiti vari plessi scolastici, una biblioteca e una chiesa.

Ora però nel villaggio di Marafiki serve un centro sanitario pediatrico.

«L’amore genera amore – dicono i familiari di Iaia – e per questo vogliamo continuare con la solidarietà e con la beneficenza. I bambini non decidono dove nascere e come vivere, ma gli adulti devono donare loro la speranza».

È nata così la nuova iniziativa benefica “Un mattone per il Children Hospital” per costruire un centro sanitario presso la scuola primaria di Marafiki. E c’è anche una favola, dedicata a Iaia e ai bambini dell’ospedale keniota, scritta da un artista poliedrico, Giovanni Granati, distintosi per esibizioni di falconeria nel corso della raccolta fondi per Iaia.

X