IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Reddito minimo, Sel: «Aderisca anche L’Aquila»

Il gruppo consiliare di Sel ha illustrato stamani, in conferenza stampa, un ordine del giorno presentato in Consiglio comunale, di adesione alla campagna “100 giorni per un reddito di dignità”, promossa dall’Associazione Libera a livello nazionale.

«Il reddito minimo di dignità – ha spiegato l’assessore Elisabetta Leone – pari a 600 euro mensili, è stato pensato per dare un sostegno ai disoccupati, agli inoccupati o ai precariamente occupati. Non è cumulabile con strumenti quali gli ammortizzatori sociali o la pensione ed è destinato a chi, comunque, non supera un reddito di 7 mila euro l’anno. Uno strumento importantissimo destinato non solo ai giovani, quindi, ma anche a chi ha perduto il lavoro e ha un’età tale che difficilmente può reintegrarsi nel mercato».

«Abbiamo fatto le nostre ricerche e verifiche – ha concluso l’assessore – e possiamo ben dire che i soldi per sostenere l’iniziativa, che va ben oltre gli 80 euro mensili del Governo Renzi, ci sono. Inoltre, a chi ci taccia di essere assistenzialisti, rispondiamo che garantire un minimo di ingresso mensile a chi non ha forma di sostentamento significa: uno, spingere le persone a non accettare i lavori scarsamente retribuiti costringendo, pertanto, i datori di lavoro a retribuzioni adeguate; due, significa ossigenare un’economia ingessata dalla crisi».

Alla conferenza stampa, erano presenti anche il capogruppo di Sel in Consiglio comunale Giustino Masciocco e il coordinatore regionale di Sel Tommaso Di Febo.

Il gruppo consiliare di SEL, ha presentato stamani, in conferenza stampa, il contenuto di un ordine del giorno, già presentato al Consiglio Comunale, di adesione alla campagna di Libera " 100 giorni per un reddito di dignità". "Sosteniamo la proposta sul reddito minimo garantito che giustamente è definito di dignità – ha dichiarato l'Assessore Elisabetta Leone – perché, per esserci dignità umana, deve esserci per forza un minimo di reddito che noi definiamo in 600€ mensili."

Posted by Ufficio Stampa Comune dell'Aquila on Giovedì 18 giugno 2015

X