IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bagarre interna, la Blundo ‘si difende’ dal M5S aquilano

«Nei giorni scorsi la mia persona è stata oggetto, per l’ennesima volta, di strumentalizzazioni politiche messe in atto da alcune persone che si definiscono Movimento 5 Stelle L’Aquila, nonostante non rappresentino alcuna lista certificata e violino, pertanto, palesemente le norme che regolano l’utilizzo del simbolo ([url”http://www.beppegrillo.it/2012/06/diffidate_dai_falsi_movimenti_5_stelle.html”]http://www.beppegrillo.it/2012/06/diffidate_dai_falsi_movimenti_5_stelle.html[/url])», così si esprime in una nota la senatrice Enza Blundo, in merito a delle ipotizzate ‘strumentalizzazioni’ messe in atto negli ultimi giorni da alcuni appartenenti al M5S aquilano.

«Queste persone – afferma la senatrice pentastellata – non perdono occasione per attaccare la mia attività di portavoce al Senato e il mio impegno sul territorio aquilano, diffondendo a colpi di comunicati stampa informazioni distorte, incomplete e pertanto non corrispondenti alla realtà dei fatti, con l’unico scopo di delegittimarmi. Tali dichiarazioni contravvengono anche alla regola secondo la quale sono autorizzati a rilasciare dichiarazioni a nome e per conto del gruppo solo ed esclusivamente i portavoce eletti democraticamente».

«In merito alle ultime accuse rivoltemi, – aggiunge – preciso di non aver violato nessun Codice di Comportamento dei Parlamentari del M5S, ma di aver semplicemente confrontato le mie idee con quelle dei miei colleghi, a seguito di un’attenta lettura del testo sulle unioni civili, e di essermi poi rimessa alla volontà del mio Gruppo parlamentare come ho sempre fatto fino a oggi».

«Le stesse persone hanno anche accusato il gruppo dei consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle e me di non essere stati presenti sul palco d’onore nella giornata del raduno degli Alpini a L’Aquila, senza specificare che la mia assenza, da loro ritenuta ‘ingiustificata’, era dovuta , essendo componente della Commissione Istruzioni e Beni culturali del Senato, ai miei impegni su tutto il territorio nazionale con il tour del M5S sulla scuola».

Gli incontri del gruppo si svolgono tutti i Lunedì pomeriggio e sono pubblici. «Colgo l’occasione per Invitare tutte le associazioni sindacali, che si occupano della scuola, gli studenti, gli interessati e la cittadinanza tutta al prossimo che si terrà lunedì 8 giugno alle ore 17:30. Vi aspetto presso lo Spazio per il Cittadino, sito in via Fontesecco n.16, per aggiornamenti sulla Riforma della Scuola che e’ in discussione in questi giorni in Commissione Istruzione al Senato. Si valuterà insieme come frenare o cambiare radicalmente il progetto di riforma voluto dal Governo, che mina nelle fondamenta la scuola pubblica», questa la conclusione.

X