IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Abruzzo scommette su Expo

I temi dell’internazionalizzazione e delle strategie per l’export del “made in Abruzzo” protagonisti all’Expo di Milano, con la tavola rotonda ‘[i]Impresa Abruzzo. Internazionalizzare si può[/i]’ che si è svolta negli spazi di Casa Abruzzo, a Brera.

Imprenditori abruzzesi ed esperti si sono confrontati con altre realtà economiche della Lombardia sugli scenari futuri in materia di accesso ai mercati esteri e sul valore della formazione all’internazionalizzazione. Nel corso dell’incontro sono state anche illustrate attività ed obiettivi di ‘Abruzzo4Export‘, progetto multiasse finanziato dalla Regione Abruzzo che, ad oggi, ha già coinvolto circa 300 aziende in un programma di formazione gratuita per potenziare le competenze professionali e manageriali nel campo dell’internazionalizzazione. Intervenuti, inoltre, imprenditori abruzzesi che hanno raccontato le loro esperienze all’estero.

I lavori sono stati aperti dall’assessore alle Politiche attive del Lavoro della Regione Abruzzo, Marinella Sclocco, e da Marcello Romano della Deloitte Consulting, società capofila del raggruppamento di partners di ‘Abruzzo4Export’.

‘Abruzzo4Export’ è finanziato dalla Regione Abruzzo tramite il Fondo Sociale Europeo e ha come obiettivo quello di potenziare le competenze professionali e manageriali delle aziende abruzzesi nel campo dell’internazionalizzazione. I settori strategici individuati sono l’agroalimentare, la moda, la meccanica e l’efficienza energetica. Ad aprile sono iniziate le attività di formazione gratuita che coinvolgono circa 300 realtà imprenditoriali.

«Per favorire la ripresa dello sviluppo produttivo è necessario sostenere, in termini di formazione e competenze, ai fini dell’internazionalizzazione, le piccole e medie imprese, alle prese con la durissima crisi del mercato interno», ha sottolineato l’assessore alle Politiche attive del Lavoro della Regione Abruzzo, Marinella Sclocco. Al termine del confronto, l’assessore ha sintetizzato il senso dei lavori sottolineando che «l’Abruzzo ha prodotti di qualità altissima» e che «’Abruzzo4Export’ ha come obiettivo proprio quello di consentire agli imprenditori di avere strumenti maggiori per pensare all’export, che oggi è una via obbligata. Dobbiamo dare loro – ha osservato – tutti gli strumenti necessari per poter vincere la sfida globale».

Fondamentale in questo contesto, secondo Sclocco, il concetto di formazione: «Sono gli stessi imprenditori – ha concluso l’assessore – ad esprimere costantemente la necessità di competenze in materia di internazionalizzazione e di innovazione tecnologica».

SAPORI ABRUZZESI IN MOSTRA – Dal pecorino di Farindola a quello di Atri, fino al canestrato di Castel Del Monte o alla ricotta al ginepro; dalla mortadella di Campotosto alla ventricina teramana; dagli oli da degustare con il pane Solina o con quello dell’Aquila, fino ai dolci, da accompagnare, immancabilmente, con il vino cotto. Il meglio dei prodotti tipici abruzzesi è intanto già arrivato all’Expo nell’ambito della rassegna ‘Tipici dei Parchi’ che da lunedì scorso e fino domenica è dedicata all’Abruzzo e alla Campania. A rappresentare i diversi territori dell’Abruzzo, con le loro eccellenze, ci sono i cinque Gruppi di azione locale (Gal), ‘Abruzzo Italico Alto Sangro’, ‘Gran Sasso Velino’, ‘Maiella Verde’, ‘Terre Pescaresi’ e ‘Appennino Teramano’. I Gal, con l’obiettivo di concedere ai visitatori una

«esperienza sensoriale unica», organizzano una degustazione ogni mezz’ora, tutti i giorni, dalle 12 alle 21, per far gustare le tipicità del territorio. Previsti, domani e dopodomani, anche due cooking show in cui il protagonista sarà il peperone di Altino.