IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Lavoratori Cup: Silveri annuncia querele

«Alla luce di alcune dichiarazioni di rappresentanti istituzionali rese sulla vicenda, questa Direzione sta verificando il contenuto di tali affermazioni e ha già dato mandato ai propri legali per valutare se sussistano gli estremi per sporgere querela per diffamazione contro gli autori delle eventuali calunnie».

Questo quanto dichiara il manager della Asl 1
Giancarlo Silveri sulle affermazioni di rappresentanti istituzionali sulla vicenda dei lavoratori del Cup del San Salvatore.

Ieri, durante il sit-in di protesta fuori gli uffici del Cup, il sindaco Massimo Cialente è stato molto duro nei confronti del manager, con cui è guerra da sempre.

In tarda serata è arrivata la svolta che permetterà ai lavoratori di essere riassunti con contratto a tempo indeterminato.L’annuncio di Silveri a [i]Il Capoluogo[/i] è stato: «Il contratto degli operatori del Cup della Asl dell’Aquila resterà a tempo indeterminato».

Aggiunge di essere «intervenuto con forza presso l’azienda aggiudicataria del servizio e di essere riuscito a ‘strappare’ questa certezza».

Però il tavolo delle trattative continua in relazione alla durata del periodo di prova.

Oggi le prime rezioni dell’Ugl, sindacato che sta portando avanti questa battaglia insieme ai 32 dipendenti.

Il segretario provinciale, Giuliana Vespa commenta così questo traguardo: «Le dichiarazioni di Silveri sono positive, ma ricordo che il manager aveva annunciato proprio a questo giornale, nei giorni scorsi “Chi ha lavorato seriamente non ha nulla da temere”, e questa dichiarazione mi lascia pensare».

Sulla questione che riguarda il periodo di prova, che sarà di uno o al massimo due mesi, la Vespa è scettica:

« Nessuno accetterà neanche un giorno di prova, sembra un espediente per attuare quello che la Gpi voleva fare dall’inizio. Durante il periodo di prova si può rescindere il contratto senza alcuna condizioni o spiegazione. Quindi non stiamo a questa presa in giro mascherata».

Intanto anche una voce dal centro destra si unisce ai lavoratori. Emanule Imprudente che ha espresso la sua vicinanza e ha raggiunto ieri pomeriggio la “squadra dei 32” fuori gli uffici del Cup.

Non resta che aspettare lunedì per capire cosa accadrà. Lunedì, potrebbero esserci problemi e disagi presso gli uffici del Cup visto che la nuova società, la Gpi di Trento, non ha lavoratori assunti.

«Come al solito la Asl – commenta Silveri – in luogo delle sceneggiate, preferisce fare i fatti».

[i]

framar[/i]