IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Maxi bollette progetto case e map: pagamenti a consumi

Il Comune dell’Aquila può pretendere dagli assegnatari del progetto Case solo ed esclusivamente i reali consumi che risultano alla lettura dei contabilizzatori.

Nulla di più.

E’ questo l’esito tanto atteso sulla vicenda delle ribattezzate “bollette pazze” che aveva scaldato gli animi degli inquilini degli alloggi delle new town.

Oggi si è tenuta una conferenza stampa con l’avvocato Fausto Corti, legale degli assegnatari del progetto Case che hanno presentato il ricorso.

“Il tribunale si è pronunciato con una sentenza – spiega Corti- che rigetta la domanda: si stabilisce il principio secondo cui vengano pagati i consumi effettivi”.

Tutto quello che è stato richiesto dal Comune dal 2010 al 2014 è illegale perché richiesto a forfait, senza tener conto dei consumi individuali.

Quindi il secondo passo sarà scrivere una lettera al Comune in cui si chiede di ricalcolare il consumo effettivo di ogni appartamento.

“Chi ha pagato o sta pagando le rate delle bollette deve sospendere il tutto e fare richiesta del calcolo esatto. Nel caso in cui gli inquilini abbiano versato una somma che supera il consumo effettivo avranno diritto a un rimborso”.

Il Comune ora si troverà di fronte un gran lavoro:calcolare i consumi individuali.

“Se il Comune non è in grado di fare questo non vi può chiedere nulla”- aggiunge l’avvocato.

Adesso si è nella condizione di non pagare e aspettare.

Inoltre alcune palazzine sono dotate di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria , quindi i ricorrenti richiedevano l’abbattimento delle bollette per il consumo di gas nella misura del 50%.

I pannelli solari non sono mai entrati in funzione per “inerzie imputabili al Comune stesso e quindi i consumi sonostati più elevati”.

Su questa questione il Comune ha sempre affermato che gli accordi in vigore non contemplavano alcun obbligo per l’ente locale di fornire agli assegnatari acqua calda proveniente dagli impianti dei pannelli solari

Quindi, la domanda avanzata dai residenti non può essere presa in considerazione.

X