IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ponte del 2 giugno baciato dal sole

Ponte del 2 giugno ‘baciato dal sole’ almeno al Centrosud secondo le prime previsioni per il prossimo week-end lungo, che però non nascondono un margine di incertezza.

«Il Ponte del 2 Giugno dovrebbe essere in buona parte favorito dal bel tempo – spiega Edoardo Ferrara, meteorologo di ‘3bmeteo.com’ -. In particolare il weekend si prospetta in prevalenza soleggiato salvo occasionali brevi acquazzoni o temporali su Alpi e Prealpi; le temperature saranno in ulteriore lieve aumento con punte anche di oltre 27-28 gradi».

C’è però, secondo gli esperti, un ‘ma’: «è infatti da verificare – osservano – un possibile veloce peggioramento il 2 Giugno, che penalizzerebbe essenzialmente il Nord; tuttavia la prognosi resta assai incerta».

Intanto, precisa Ferrara, sono in arrivo sull’Italia «ancora piogge e temporali con nuovo calo delle temperature. Una nuova perturbazione nord atlantica attraverserà la nostra Penisola da Nord a Sud tra martedì e mercoledì, portando una passata di rovesci e temporali sparsi localmente anche di forte intensità, il tutto accompagnato da un clima a tratti fresco e con valori termici anche sotto le medie del periodo. Le aree più coinvolte saranno quelle del Nord Italia, l’Appennino, il versante adriatico; fenomeni più occasionali altrove. Piogge in risalita anche tra Sicilia e Calabria per un fronte dal Nord Africa».

«Buone notizie invece da giovedì, quando tornerà a trovarci l’alta pressione delle Azzorre – prosegue l’esperto – che ci regalerà qualche giorno di bel tempo e con temperature in generale ripresa ma caldo senza eccessi; le temperature massime saranno infatti in genere comprese tra 22 e 27 gradi con punte localmente superiori sulle aree interne. Solo all’estremo Sud potremo avere qualche sporadico rovescio pomeridiano segnatamente sui rilievi. Attenzione inoltre al vento che soffierà anche sostenuto da Nord in particolare nella giornata di giovedì e su adriatiche e Sud».

X