IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila, nasce ambulatorio di ginecologia per teenager

Un servizio di ginecologia per bambine, teenager e giovani fino a 20 anni, come baluardo di prevenzione e cura per patologie e anomalie dell’apparato sessuale femminile, malformazioni genitali e finanche abusi sessuali. Da domani, giovedì 21 maggio, all’ospedale dell’Aquila sarà attivo un ambulatorio di ginecologia per l’infanzia e l’adolescenza e le giovanissime avranno uno spazio ad hoc dotato di strumentazioni nuove, personale medico altamente specializzato e un ambiente pensato, anche sul piano psicologico, per accogliere e trattare giovani soggetti alle prese col delicato passaggio all’età adulta.

Una volta a settimana, il giovedì, a partire appunto da domani 21 maggio, funzionerà un nuovo servizio di ginecologia per l’età evolutiva, da 0 a 20 anni. L’ambulatorio opererà all’interno del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila, diretto dal professore Gaspare Carta. Un servizio di grande importanza che si aggiunge alla vasta gamma di attività già presenti.

Per accedere all’ambulatorio, diretto dalla dottoressa Loredana Cerrone, supportata dalla caposala Assuntina Carducci, occorre la prenotazione al Cup. Peraltro, durante l’attività dell’ambulatorio, è prevista la possibilità di telefonare dalle ore 9 alle 13.00 (tel: 0862/368262) per avere informazioni dal personale su modalità di svolgimento del servizio, accesso e tipo di prestazioni assicurate.

«La necessità di aprire un ambulatorio destinato alle specifiche esigenze di adolescenti – spiegano i portavoce della Asl dell’Aquila – è scaturito dalla crescente richiesta di visite e cure da parte della giovane utenza. Finora le giovanissime per problemi di natura ginecologica sono state assistite dai normali ambulatori in cui accedono per lo più donne adulte. Da domani, invece, le adolescenti avranno uno spazio ad hoc che, oltre ad assicurare un’assistenza medica molto qualificata (i ginecologici hanno seguito un percorso di formazione ultraspecialistico) offrirà loro un ambiente ‘soft’, colori adeguati e mini-arredi con decorazioni all’insegna dello spirito giovanile. Alcune prestazioni cliniche (normalmente effettuate in altri servizi o reparti dell’ospedale) verranno compiute all’interno del nuovo ambulatorio proprio per preservare al massimo l’aspetto psicologico delle piccole pazienti».

Infezioni e malformazioni dell’apparato genitale femminile, alterazioni del flusso mestruale, educazione contraccettiva, patologie vulvo-vaginali, oltre alla fondamentale attività riservata alla prevenzione, sono alcune delle problematiche di cui si occuperà l’ambulatorio.

«Inoltre, aspetto molto importante – aggiungono i portavoce della Asl – il nuovo servizio per adolescenti diventerà un punto di riferimento per le tematiche dell’abuso sessuale. L’attività ginecologica per giovanissime, infatti, consentirà di accertare sul piano clinico casi di violenze sessuali. In questo senso il nuovo ambulatorio darà riscontri certi e farà dunque da ‘faro’ su eventuali violenze consumate ai danni di adolescenti, adottando non solo rimedi e cure ma affidando i minori, quando necessario, ad altri servizi di supporto psicologico erogati dall’ospedale».