IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Condannato il figlio dell’assessore Di Matteo

Due anni e 8 mesi di reclusione: è la condanna inflitta oggi dal gup del Tribunale di Pescara, Maria Carla Sacco, a Luca Di Matteo e Luca Scarani nell’ambito della vicenda relativa all’ex Florida Cafè di piazza Le Laudi, il locale pescarese distrutto da un incendio 4 anni fa.

Il pm Barbara Del Bono, aveva chiesto una condanna di sette anni. Secondo l’accusa, Scarani e Di Matteo, figlio dell’assessore regionale, Donato Di Matteo, e socio della Fioravante Srl proprietaria dell’attività di ristorazione, avrebbero dato fuoco al locale per incassare il risarcimento dell’assicurazione, un premio che un mese prima dell’incendio era stato aumentato da 400 mila a 750 mila euro su richiesta del titolare del locale.

Entrambi gli imputati sono stati condannati anche per un episodio di usura nei confronti di un barista di Montesilvano (Pescara), che all’epoca aveva difficoltà economica. Secondo l’accusa, Luca Di Matteo, tramite l’intermediazione di Scarani, avrebbe prestato al barista la somma di 2.700 euro restituita poi in 15 giorni con tasso di interesse del 10 per cento. Il risarcimento dei danni sarà stabilito in sede civile. Le motivazioni saranno rese note tra 90 giorni.

[url”Torna alla Home Targato Az”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X