IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

AQ 2015, L’Aquila e lo Sport: al via il progetto

di Claudia Giannone

Mentre L’Aquila vede il termine dell’Adunata e si riprende dalle fatiche della manifestazione che per tre giorni ha visto l’intera città sorridere, la popolazione si prepara per un nuovo impegno a livello nazionale: arriva al culmine, infatti, un progetto portato avanti per quasi un anno e che, questa volta, riguarderà l’ambito sportivo.

Nel corso di questa settimana, infatti, in particolare nella giornata di mercoledì, si giungerà al Progetto “AQ 2015 L’Aquila e lo Sport”: in collaborazione con CONI, UISP e FIGC, le scuole si troveranno ancora una volta in primo piano, per inserirsi nel mondo dello sport ed iniziare fin da subito ad apprezzare un mondo che può dare tanto, in particolare ai più giovani che, in questo momento, si stanno affacciando alla vita.

Grande partecipazione da parte delle principali entità sportive e degli istituti scolastici del cratere sismico, impegnati da tempo: non si può giungere all’epilogo senza aver preparato i ragazzi a ciò che verrà. Enorme, infatti, il lavoro svolto all’interno delle scuole: l’iniziativa è stata spalmata sull’intero anno scolastico, attraverso incontri con alunni e genitori sull’educazione alimentare e su stili di vita sani e lezioni di attività motoria in collaborazione con gli insegnanti di educazione fisica.

Davanti agli occhi di circa 2500 giovani, si svolgeranno diverse attività destinate a giungere all’incontro di calcio femminile tra la Nazionale Italiana Under 19 e quella Belga: un appuntamento fondamentale che va al di là del semplice calcio giocato, in grado di abbracciare molti altri contesti e molti altri significati, per gli atleti e per gli spettatori.

Si inizierà, però, con il convegno “Sport è salute” di domani, fortemente voluto da parte degli organizzatori: un modo diverso di vivere lo sport, ascoltando gli interventi di personaggi importanti e le testimonianze di chi ha vissuto e continua a vivere l’attività sportiva come protagonista della propria vita. Non si tratta soltanto di semplice movimento, pur sempre importante per la salute, ma di una componente decisiva per formare i cittadini di domani.

“Già da tempo – ha affermato l’assessore allo Sport Emanuela Iorio – abbiamo avuto questa importantissima intuizione: far risorgere la città attraverso i giovani e le organizzazioni sportive. L’Aquila deve continuare a portare avanti grandi manifestazioni di questo tipo per far rivivere il cento storico e gli impianti sportivi”.

Da un lato, quindi, l’educazione puramente sportiva; dall’altro, la prevenzione e l’educazione alla salute, senza togliere nulla alla cultura della città: un punto importante per la formazione dei più giovani, che non hanno avuto modo di vivere le proprie origini e le proprie tradizioni e proprio attraverso iniziative come questa tornano a riscoprire la città in cui sono nati.