IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

#AdunataAlpini: D’Aquila Penne, Ugne di Leonessa

Davanti alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, indiscusso capolavoro dell’arte abruzzese d’ogni tempo, ha preso forma il corteo che ha accompagnato l’arrivo della Bandiera di Guerra del 9° reggimento alpini, attualmente inquadrato nella brigata Taurinense.

La storia della città de L’Aquila si intreccia da sempre con quella del Reggimento, costituito nel luglio 1921, oggi al comando del generale Massimo Iacobucci. Dimostrazione di questa simbiosi è stata la gente, commossa e silenziosa, disposta lungo viale Crispi e corso Federico II fino in piazza Duomo, dove la Bandiera ha ricevuto gli onori finali.

Il 9º reggimento alpini venne costituito il 1º luglio 1921. Nel 1935, inquadrato nella Divisione Julia, viene formato a Gorizia il battaglione L’Aquila. Partecipa alla campagna di Grecia e a quella di Russia, dove viene ricordato per essersi distinto in duri combattimenti, ma soprattutto per essere sfuggito ad un accerchiamento russo. Rientrato in Italia viene sciolto dopo l’8 settembre nella zona di Udine.

Impegnato anche nelle ultime missioni, nel 1993 in Mozambico, nel 1998 in Bosnia, nel 1999 in Albania e ancora nel 2000, nel 2001 e nel 2007 in Kosovo, dal 2003 fino al 2013 ad anni alterni in Afghanistan e nel 2009 proprio in Abruzzo dopo il terribile terremoto che ha colpito L’Aquila e le zone limitrofe ilo 6 aprile 2009.

IL MOTTO DEL 9° ALPINI

Il motto del Reggimento racchiude il nome di quattro località dell’Abruzzo: L’Aquila, Leonessa, Ugne (attualmente Orsogna) e Penne, fu coniato dal poeta pescarese Gabriele D’Annunzio: [i]“D’Aquila Penne, Ugne di Leonessa”[/i].

LE ALTRE CERIMONIE DI OGGI

Questa mattina al Parco del Castello è stato inaugurato uno dei quattro interventi di sistemazione delle opere pubbliche a beneficio della comunità cittadina, realizzate dalla Protezione Civile dell’Ana. Oltre 100 volontari Ana hanno lavorato dalla scorsa settimana per completare le opere di sistemazione al parco Erminio Iacobacci, al santuario di Madonna Fore e al Parco di piazzale Paoli, in viale Franceco Crispi.

Nel pomeriggio a Fossa è stato inaugurato il monumento ai Caduti, realizzato al Villaggio di San Lorenzo, costruito dall’Associazione Nazionale Alpini nel 2009. Un’opera completata in tempo record che ha ridato alla popolazione colpita dal sisma la possibilità di avere una casa e ricreare la comunità.

Di seguito il programma completo di sabato 16 maggio:

• ore 8.00 – Visita del Presidente Nazionale al Servizio d’Ordine Nazionale Sede S.O.N. – Caserma Rossi;

• ore 10.30 – Incontro con le Delegazioni ANA all’estero e Delegazioni I.F.M.S. e militari stranieri (segue buffet ad invito), Teatro Ridotto;

• ore 12.00 – Lancio di Paracadutisti allo Stadio comunale (eventuale);

• ore 16.00 – Santa Messa in suffragio di tutti i Caduti celebrata dall’Ordinario Militare e concelebrata dal Vescovo di L’Aquila e dai Cappellani militari presenti Basilica San Bernardino;

• ore 18.30 – Saluto del sindaco e del Presidente nazionale Ana a tutte le autorità, al Consiglio Direttivo Nazionale e ai Presidenti di Sezione Ana Auditorium Renzo Piano.