IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: stagione finita con una sconfitta

di Claudia Giannone

Stagione conclusa per L’Aquila: neanche la dignità dell’ultimo incontro stagionale riesce a far prevalere i rossoblù, nell’incontro disputato sul campo dell’Ancona.

Il capoluogo abruzzese dimostra ancora una volta di non amare le mezze misure: dopo quattro vittorie consecutive, proprio prima del periodo nero che ha chiuso il campionato, il team di Nunzio Zavettieri ha affilato cinque tremende sconfitte che hanno lasciato spazio solo per le proteste dei supporters. Neanche un punto guadagnato contro Pistoiese, Forlì, Pro Piacenza, Grosseto e Ancona: se per caso L’Aquila, in queste ultime cinque giornate, avesse dovuto incontrare le compagini più in forma del girone, al posto delle suddette squadre in lotta per la salvezza, avrebbe dovuto restituire persino i punti collezionati in precedenza, per colmare le pessime prestazioni sul campo?

L’obiettivo stagionale, dapprima rappresentato dalla massima postazione raggiungibile, successivamente dal quarto posto ed infine dal sesto, è definitivamente sfumato: la prova che avere obiettivi fissi nella propria mente, soprattutto in una città in cui fare calcio è sempre stato un semplice hobby e non un dovere nei confronti dei tifosi, porta inevitabilmente alla rovina. Molto meglio lavorare con la mente sgombra da ogni cosa, ma con la consapevolezza di dover dare tutto, solo per onorare un semplice pezzo di stoffa denominato “maglia”: un pezzo di stoffa che, per persone come gli ultras, vale più della vita stessa.

Se si vuole parlare del match visto al “Del Conero”, l’assetto del team di Zavettieri è rimasto quello osservato contro il Grosseto: le indicazioni della società non sono cambiate e i protagonisti dell’incontro sono stati i giovani. Come previsto, la linea difensiva dinanzi a Cacchioli era composta da Scrugli, Pomante, Zaffagnini e Karkalis, mentre il centrocampo ha visto schierati Perpetuini, Del Pinto e Di Lollo. De Francesco ha preso posto come trequartista, dietro le due punte rappresentate da Sandomenico e Di Stefano.

Parte forte l’Ancona, che già al 4′ minuto di gioco trova il vantaggio: D’Orazio buca Cacchioli con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. L’Aquila in bambola e marchigiani galvanizzati che partono verso il raddoppio: giusto cinque minuti dopo, di nuovo su calcio d’angolo che si infila in area, è Bacchetti ad incornare spingendo in rete. Il direttore di gara potrebbe benissimo fischiare il termine della gara, dato che il risultato portato fino alla fine sarà proprio il 2-0 a favore dei padroni di casa.

Due i flebili segnali di reazione da parte dell’Aquila, entrambi affidati ai piedi di Sandomenico: dapprima servito da Scrugli, l’attaccante rossoblù si vede ribattere il tiro, subito dopo riceve una verticalizzazione di Perpetuini, ma ancora una volta Polizzi gli sbatte la porta in faccia.

Nulla da aggiungere per la ripresa, ancora una volta incommentabile: se c’è davvero qualcosa da annotare, è l’ingresso in campo di alcuni giovani aquilani, De Angelis, Palestini e Massimiani. Giochi finiti, questa volta per davvero: il triplice fischio dell’arbitro non mette la parola “fine” solo all’incontro di oggi, ma all’intera stagione.

Né play off né play out da disputare, solo tanto tempo per organizzare un campionato come si deve: e se davvero le intenzioni non saranno serie, si abbia almeno il buon senso di tacere. L’anno appena trascorso, come ogni errore che si commette nel corso della vita, dovrà almeno servire a comprendere qualcosa.

L’AQUILA CALCIO: Cacchioli, Scrugli, Pomante, Zaffagnini, Karkalis, Perpetuini (34′ st Palestini), Del Pinto, Di Lollo (24′ st De Angelis), De Francesco, Di Stefano (11′ st Massimiani), Sandomenico. A disp.: Ursini, Liberati, Cosentini, Corapi.

ANCONA: Polizzi, Parodi (36′ st Barilaro), Cangi, Bacchetti, D’Orazio, Bambozzi, Camillucci, Sampietro, Lisai (27′ st Arcuri), Cognini, Tulli (11′ st Morbidelli). A disp.: Lori, Gelonese, Bondi, Tavares.

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]