IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Passione Salviano anche in Regione

Un percorso di salvaguardia e valorizzazione dell’area protetta con l’avvio di programmi di rilancio e di ottimizzazione: nuovi servizi, infrastrutture, prevenzione dei rischi di incendi boschivi, messa in sicurezza e illuminazione del sentiero pedonale e accessibilità ai portatori di disabilità.

Il Monte Salviano al centro della Conferenza Stampa che si è tenuta questa mattina nella sala consiliare del Comune di Avezzano alla presenza dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici Donato Di Matteo.

«Sono rimasto affascinato dalla Riserva del Monte Salviano» il commento dell’assessore Di Matteo di ritono dalla visita. «Un posto bellissimo dove tanta gente, anche in un giorno feriale come oggi, cerca il contatto con la natura – ha aggiunto -. Sono convinto che il rilancio del territorio abruzzese passi attraverso la riscoperta delle splendide peculiarità del nostro Abruzzo. Avezzano e la sua gente hanno da sempre un rapporto particolare con l’ambiente e con il territorio, vivendo immersi nell’agricoltura del Fucino». L’assessore ai Lavori Pubblici ha rimarcato la necessità di creare un sistema delle riserve abruzzesi che metta in rete le capacità delle 28 riserve regionali, affinchè possano accedere agevolmente ai fondi diretti ed indiretti messi a disposizione dall’Europa.

«Il Salviano rappresenta un pezzo importante della tradizione e della storia di Avezzano – ha spiegato il sindaco Giovanni Di Pangrazio -. I tanti progetti di conservazione, promozione e sviluppo in cui l’amministrazione ha creduto, hanno rilanciato la riserva del Salviano a livello regionale e la presenza dell’assessore oggi lo testimonia». Gli interventi progettati hanno consentito tra l’altro di «creare una pista pedonale che da Avezzano arriva fino al valico e che presto raggiungerà anche Cese» ha spiegato Di Pangrazio. «La Fondazione Carispaq ha finanziato un patto naturalistico con il comune per la protezione del daino sul Monte Salviano – ha aggiunto -. L’Erbolario delle piante officinali tipiche, realizzato da Don Domenico Palombi, è un’altra testimonianza straordinaria della ricchezza della nostra riserva». Il sindaco ha concluso il suo intervento confermando la disposizione di chiusura al traffico di domenica, secondo gli accordi presi con Padre Orante, per consentire l’accesso agevole alla Santa Messa e la visita al santuario da parte dei tanti pellegrini.

Il Segretario Regionale di “Ambiente e/è Vita” Patrizio Schiazza ha definito l’incontro come «la fine di un lungo percorso di sviluppo combinato messo in campo con l’amministrazione Di Pangrazio in cui si sono attivati processi ed interventi che hanno saputo valorizzare un grande patrimonio della città». Schiazza ha presentato alla platea i principali progetti che coinvolgono la riserva marsicana, tra cui risaltano «i 100.000 euro di contributo della Provincia dell’Aquila per la sistemazione e messa in sicurezza del percorso pedonale, che parte dalla curva delle Castagne ed arriva al Valico del Salviano – ha aggiunto -, e i 205.000 euro di Fondi Fas destinati a migliorare la rete dei servizi e la dotazione infrastrutturale dell’area».

LE MISURE PER RILANCIARE L’AREA NATURALE – Sono solo alcune delle misure per rilanciare la riserva “Monte Salviano” e renderla centrale nel panorama regionale delle aree protette, presentate oggi, nel corso di una conferenza stampa in Comune, dal sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, alla presenza dell’assessore regionale ai Parchi, riserve e montagna Donato Di Matteo, dell’assessore comunale all’Ambiente Crescenzo Presutti, dei consiglieri comunali Nicola Pisegna Orlando e Giancarlo Cipollone, del dirigente del VII settore del Comune Tiziano Zitella, del segretario regionale di “Ambiente e/è Vita”, Patrizio Schiazza e della coordinatrice della Riserva del Salviano, Brunella D’Alessandro.

L’assessore di Matteo che, questa mattina, ha visitato la mostra “La Flora del Salviano” nella Casa del Pellegrino, vicino al Santuario della Pietraquaria ha sottolineato come il parco naturale rappresenti il fulcro della vita sportiva dei marsicani, un luogo protetto, immediatamente raggiungibile, a contatto diretto con la natura ove è possibile svolgere anche attività didattiche, scientifiche e culturali.

«Le aree protette – ha aggiunto l’assessore – giocano un ruolo straordinario nella salvaguardia dell’eccezionale patrimonio naturale e culturale e nella gestione dei flussi turistici abruzzesi. Per questo è importante fare rete per condividere un territorio e valori comuni, per assumere un ruolo importante sia nelle strategie di conservazione, sia nella concezione e nella gestione di attività chiave della vita della riserva dove è possibile scambiare esperienze».

Nella riserva del Salviano è prevista anche la realizzazione di un orto botanico e la strutturazione di un centro scientifico di studio floro-foresteale. Annunciata la nascita di un parco naturalistico per la protezione del daino in collaborazione con la fondazione Carispaq. I fondi Fas, per un importo di € 205.000,00 sono destinati a misure di miglioramento della rete dei servizi e della dotazione infrastrutturale dell’area. In particolare, sono previsti quattro interventi: i sentieri nella Riserva Naturale Regionale del Monte Salviano, eliminazione di Detrattori Ambientali (resti di recinzioni in filo spinato), realizzazione di acquedotto e realizzazione di una fontana al valico e conduzione dell’acqua sino alla casetta ANAS, realizzazione di area verde attrezzata nell’area antistante il tiro a volo.

[url”Torna alla Home Targatoaz.it”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X