IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Luna, missioni scientifiche e interessi commerciali

Più informazioni su

di Valter Marcone

L’azienda americana Bigelow Aerospace ha ottenuto dal suo governo l’autorizzazione preliminare per una missione sulla Luna. Obiettivo: sfruttamento commerciale delle risorse del satellite.

Tonnellate 1,6 di ghiaccio che possono essere convertite in idrogeno liquido da usare come combustibile; minerali rari usati per costruire computer, cellulari, elettrodomestici, batterie di auto, pannelli solari; estrazione di titanio, uno dei minerali più leggeri e resistenti la cui estrazione sulla terra è appunto molto complessa; uranio usato per i reattori e per le armi; elio 3 (un milione di tonnellate), un isotopo dell’elio che può essere usato come combustibile in nuovi reattori nucleari, potendo fornire energia alla Terra per 10 mila anni.

La compagnia Bigelow Aerospace intende dunque investire 12 miliardi di dollari per posizionare sul satellite moduli abitabili entro il 2025.

{{*ExtraImg_241319_ArtImgRight_300x300_}}L’intento è anche quello di estrarre risorse anche dagli asteroidi più vicini alla Terra. Addirittura secondo Giovanni Bignami, presidente dell’Istituto Nazionale di astrofisica, che ha teorizzato le sue idee nel volume di prossima pubblicazione “[i]Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte[/i]”. Tra le altre cose, in questo volume parla dello sfruttamento delle risorse sugli asteroidi che appare più conveniente. Infatti afferma che su questi corpi celesti l’operazione è facilitata perché “[i]non c’è bisogno di spendere energia per atterrare e ripartire perché la gravità è debole[/i]“, a differenza della Luna, dove “[i]i depositi di ghiaccio da cui si estrarrebbe l’idrogeno si trovano ad oltre 200 gradi sotto zero. Scendere sulla Luna in modo morbido, cercare il luogo migliore per scavare, costruire impianti in condizioni tanto ardue per poi risalire con idrogeno liquido è possibile ma costoso[/i]”.

L’autorizzazione dunque fornita alla Federal Aviation Administration (l’agenzia federale che regola in America i lanci spaziali) non porterà certamente ad una immediata corsa all’oro, atteso che anche i russi guardano con interesse a questo sfruttamento della luna, ma segna una strada da seguire.

In assenza di una legislazioni internazionale che dia regole proprio per l’esplorazione spaziale, queste ipotesi con le relative autorizzazioni alle ditte americane e russe aprono forse una prospettiva all’umanità. L’uomo, che ha dilapidato le risorse del pianeta e accumulato patrimoni gestiti da pochi gruppi, si volge ora ad altri mondi. E sarebbe tragico se la storia dell’accaparramento delle risorse si ripetesse. Con l’aggiunta che in questo caso il danno sarebbe finale e mortale perché una volta svuotato il satellite perderebbe la sua funzione e sarebbe allora veramente una catastrofe planetaria.

{{*ExtraImg_241320_ArtImgRight_300x225_}}Luna e asteroidi, come si è riferito, sono dunque attualmente un deposito di risorse; più gli asteroidi che la Luna, perché estrarre da loro tali risorse è più facile tecnicamente e più economico. Afferma sempre Giovanni Bignami che appunto estrarre dagli asteroidi è possibile ed è vantaggioso perché “[i]la Terra è rimasta semiliquida per un miliardo di anni. I metalli pesanti interessanti per uno sfruttamento economico remunerativo come uranio, torio, platino, oro, sono precipitati verso il centro. Gli asteroidi, essendo più piccoli, non hanno vissuto questo fenomeno. Basterebbe un asteroide ricco di ferro per essere agganciato e trasportato in un’orbita più comoda ai fini dell’estrazione, per esempio in un’orbita attorno alla Luna. Un corpo celeste ricco di platino varrebbe più di un asteroide tutto d’oro[/i]”.

Insieme con la Bigelow, che sperimenterà a breve un modulo abitativo sulla stazione spaziale internazionale, ci sono anche altre aziende pronte ad investire in questo settore. Tra queste, per esempio, la Planetary Resources (fondata, tra gli altri, dal segretario di Google) è più orientata allo sfruttamento degli asteroidi. Mentre la Shasckleton Energy Company intende costruire una stazione di servizio nello spazio per il rifornimento di idrogeno dei motori dei razzi che solcheranno le piste spaziali.

{{*ExtraImg_241321_ArtImgRight_300x225_}}Guarda alle risorse nello spazio anche la Cina. Il programma spaziale cinese ha già realizzato un allunaggio nel 2013 e sta per inviare una sonda per raccogliere campioni di suolo lunare. Oggi la Cina è il maggior possessore sulla Terra di “terre rare” e non intende perdere questa specie di monopolio ed essere messa fuori gioco da produttori che forniscono risorse extraterrestri al mercato del nostro pianeta, come scandio, ittrio, lantanio, promezio e così via.

LEGGI LA PRIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA DEI LUNATICI E ALTRE LUNE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Detail_News_Display?ID=109107&typeb=4&Loid=153&La-luna-dei-lunatici-e-altre-lune[/url]

LEGGI LA SECONDA PUNTATA:

[url”NOVELLE SULLA MITOLOGIA LUNARE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=109398&typeb=0[/url]

LEGGI LA TERZA PUNTATA:

[url”MITI LUNARI”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=109688&typeb=0[/url]

LEGGI LA QUARTA PUNTATA:

[url”POETI D’ORIENTE, PRIMA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=110187&typeb=0[/url]

[url”POETI D’ORIENTE, SECONDA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=110398&typeb=0[/url]

LEGGI LA QUINTA PUNTATA:

[url”LA LUNA DI GIACOMO LEOPARDI, PRIMA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=110731&typeb=0[/url]

[url”LA LUNA DI GIACOMO LEOPARDI, SECONDA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=111388&typeb=0[/url]

LEGGI LA SESTA PUNTATA:

[url”LA LUNA DI DANTE, PRIMA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=111708&typeb=0[/url]

[url”LA LUNA DI DANTE, SECONDA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=112047&typeb=0[/url]

LEGGI LA SETTIMA PUNTATA:

[url”LE SORELLE DELLA LUNA”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=112369&typeb=0[/url]

LEGGI L’OTTAVA PUNTATA:

[url”LUNAZIONE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=112967&typeb=0[/url]

LEGGI LA NONA PUNTATA:

[url”LA LUNA AL FEMMINILE, PRIMA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=113258&typeb=0[/url]

[url”LA LUNA AL FEMMINILE, SECONDA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=113538&typeb=0[/url]

LEGGI LA DECIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA DEL PAPA”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=114072&typeb=0[/url]

LEGGI L’UNDICESIMA PUNTATA:

[url”LA PUNTA DI ANDERSEN, PRIMA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=114202&typeb=0[/url]

[url”LA PUNTA DI ANDERSEN, SECONDA PARTE”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=114460&typeb=0[/url]

LEGGI LA DODICESIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA DI GARCIA LORCA”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=114808&typeb=0[/url]

LEGGI LA TREDICESIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA DI GIOVANNI PASCOLI”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=115083&typeb=0[/url]

LEGGI LA QUATTORDICESIMA PUNTATA:

[url”ROMANZE D’OTTOCENTO”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=115476&typeb=0[/url]

LEGGI LA QUINDICESIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA NELLE LAUDI”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=115751&typeb=0[/url]

LEGGI LA SEDICESIMA PUNTATA:

[url”LA TERRA SENZA LUNA”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=116011&typeb=0[/url]

LEGGI LA DICIASSETESIMA PUNTATA:

[url”LA LUNA DI KOSTAS KARIOTAKIS”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=118232&typeb=0[/url]

LEGGI LA DICIOTTESIMA PUNTATA:

[url”LA VITA SULLA LUNA”]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=118658&typeb=0[/url]

[url”Torna al Network LeStanzeDellaPoesia”]http://ilcapoluogo.globalist.it/blogger/Valter%20Marcone%20-[/url]

Più informazioni su

X