IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’arte protagonista con il progetto Ri-generazioni

“Ri-generazioni”. Si chiama così il nuovo progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune dell’Aquila, con cui si intende dedicare l’intero mese di maggio all’Arte, intesa come forma di rinascita sociale e civile.

L’Aquila, da sempre città di cultura, ha attinto in vari momenti della sua storia all’Arte per la

“rigenerazione” della sua comunità. Se subito dopo la Liberazione, fu gruppo di artisti e di

intellettuali a ridare slancio alla ricostruzione della città dalle macerie del dopoguerra, ponendo le

basi della fondazione di importanti istituzioni culturali tuttora vanto della nostra comunità, ancora

oggi l’Arte e la Cultura svolgono la funzione di rinascita e di aggregazione sociale e civile, dopo le

macerie del terremoto.

Dal 9 al 31 maggio si alterneranno una serie di eventi, dedicati all’Arte moderna, che metteranno a

confronto universi artistici e diverse generazioni, come evoca anche il titolo dell’iniziativa.

Si parte con la mostra del Gruppo Artisti Aquilani, che compie 70 anni della sua fondazione, si

prosegue con una serie di iniziative che spaziano da incontri e reading di poesia a proiezioni di

documentari e mostre fotografiche, da un’esposizione permanente d’arte contemporanea al Liceo

Scientifico a tavole rotonde e approfondimenti scientifici, con incontri tra artisti e laboratori per

bambini.

Anche le impalcature dei cantieri diverranno una galleria d’arte all’aperto, mentre gli artisti di

strada ci mostreranno come la [i]Street Art[/i] possa diventare elemento di riqualificazione urbana.

L’iniziativa e l’intero calendario degli appuntamenti saranno presentati nel corso di un incontro

pubblico, aperto alla stampa, che si terrà sabato 9 maggio alle ore 11 presso l’Auditorium del

Parco, al quale saranno presenti l’assessora alla Cultura Elisabetta Leone, ideatrice del progetto, e i

soggetti che vi hanno aderito: Gruppo Artisti Aquilani, Itinerari Armonici, Angelus Novus, Istituto

Superiore B. Bafile, Accademia di Belle Arti, Mu.sp.a.c, MuBAQ, Off Side Art, Re_Acto.

Sempre il 9 maggio alle ore 17 presso il Palazzetto dei Nobili, ci sarà l’inaugurazione del primo

evento in calendario. Si tratta della Mostra del Gruppo Artisti Aquilani, con l’esposizione degli

artisti Cavalieri, Cencioni, Centi, Nardis, Mancini, Muzi, Iorio, Santoro.
L’inaugurazione sarà

preceduta da una tavola rotonda dal titolo “Gruppo Artisti Aquilani, il valore dell’Arte nella

ricostruzione del dopoguerra”, con Ferdinando Bologna, Alessandro Clementi e Michele Maccherini.