IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Muore a 14 anni, tragedia nel Teramano

AGGIORNAMENTO 19.54 – E’ morto per una grave emorragia pleurica causata molto probabilmente dalla rottura dell’aorta il ragazzo di 14 anni di Tortoreto (Teramo) morto all’ospedale di Giulianova (Teramo), dove era arrivato in gravi condizioni poche ore dopo essere stato dimesso dall’ospedale di Sant’Omero (Teramo). A stabilirlo l’autopsia effettuata sul corpo del ragazzo dall’anatomopatologo Donatella Fedeli, nominata dalla Procura di Teramo. All’autopsia ha partecipato anche il consulente nominato dalla famiglia, Giuseppe Sciarra. Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori accertamenti sui campioni prelevati nel corso dell’accertamento autoptico.

***

La Procura di Teramo ha iscritto tre medici nel registro degli indagati, due dell’ospedale di Sant’Omero e uno dell’ospedale di Giulianova, per la morte del quattordicenne di Tortoreto deceduto ieri sera nel nosocomio giuliese, poche ore dopo essere stato dimesso dall’ospedale della Val Vibrata.

Un atto dovuto, quello a firma del pm Irene Scordamaglia, a fronte dell’autopsia che sarà effettuata sul corpo del giovane nel tardo pomeriggio di oggi dall’anatomopatologo Donatella Fedeli per chiarire la causa del decesso. La famiglia, assistita dagli avvocati Paolo Foresta e Aldo Ambrogi, ha nominato un proprio consulente, Giuseppe Sciarra.

La tragedia, sulla quale la Procura ha aperto un fascicolo, si è consumata in poche ore ieri pomeriggio. Il 14enne, che da alcuni giorni aveva una forte tosse e avvertiva dolori alla spalla, era arrivato al pronto soccorso dell’ospedale di Sant’Omero nel primo pomeriggio. Sottoposto ad una radiografia era stato dimesso con una diagnosi di sospetto focolaio di polmonite e gli era stata data una terapia da seguire. Ma tornato a casa le sue condizioni si erano aggravate, tanto da costringere i genitori a chiamare d’urgenza un’ambulanza. Trasportato all’ospedale di Giulianova il quattordicenne è morto subito dopo. Un decesso sul quale adesso indaga la Procura, che vuole chiarire se ci siano o meno responsabilità mediche.

X