IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio: nuova beffa contro Pro Piacenza

Più informazioni su

di Claudia Giannone

Non è tempo di [i]happy ending[/i] per L’Aquila Calcio: un finale di stagione sciagurato che non solo fa cadere ancora di più le ormai inutili speranze rimaste, ma anche le braccia degli ultimi affezionati, che come sempre hanno scelto di seguire i propri colori in trasferta. Perché ormai di certo non si può dire che i [i]supporters[/i] abbiano dei beniamini: il motivo della trasferta, con i risultati e le prestazioni sfoggiate in questi ultimi mesi, è da cercare solo nell’attaccamento alla maglia. Quello che sembra mancare alla squadra stessa.

Un girone di distanza, ma lo stesso risultato: il Pro Piacenza si conferma contro gli aquilani con un semplice, ma umiliante 1-0 che lascia ai padroni del “Fattori” solo il tempo di piangere lacrime amare. Lacrime di coccodrillo, per meglio dire, che, arrivati a questo, punto servono a ben poco.

Torna Scrugli dopo i problemi fisici, Pedrelli out insieme a Vella e Triarico: Zaffagnini resta fuori per squalifica e viene sostituito da Carini, Gotti viene utilizzato sulla fascia di sinistra. Sandomenico dal primo minuto tenta di recuperare l’onore perso nel corso del girone di ritorno, insieme a Perna e Pacilli. Rispondono gli avversari, che cercano di raccogliere i cocci della stagione ormai agli sgoccioli: orfani di Silva appiedato, gli uomini del “Garilli” sfoggiano un ritrovato 4-3-3.

Brutto avvio di gara proprio per mister Franzini, che subisce un piccolo sfogo da parte dei rossoblù: nulla di grave, tanto da recuperare senza affaticamenti un metro alla volta, fino ad avvicinarsi per ben due volte alla porta difesa da Giovanni Zandrini. Dapprima con Alessandro che tenta con due occasioni di sfondare il muro aquilano, successivamente con lo stesso che serve sul secondo palo una perfetta occasione per Speziale, che spedisce alto sulla traversa. Risultato bloccato e un primo tempo da sbadigli.

È nella ripresa che si concentra il punto principale dell’incontro: mentre sul campo della Reggiana il San Marino spadroneggia, nonostante l’inferiorità numerica, le cose non vanno al meglio per il capoluogo abruzzese che, con la sola esclusione di due azioni nel corso dei primi minuti, continua a subire. Ma al contrario del “Garilli”, tutto cambia in quel di Reggio Emilia: punteggio ribaltato in cinque minuti e Pro Piacenza che riesce ad abbandonare l’ultima postazione. Ci prova al 1′ minuto Pomante con un colpo di testa, sugli sviluppi di un corner, che però termina alto sulla traversa, seguito da un tentativo di Perna: l’attaccante aquilano, favorito da un cross di Sandomenico su occasione creata da Corapi, prende ancora di testa, ma non riesce a sbloccare. E ricomincia la scalata per L’Aquila. Protagonista delle maggiori azioni dalla parte opposta è ancora Alessandro, che ritenta al 10′ giungendo dalla sinistra e colpendo di destro, ma la conclusione è troppo centrale e non trova un lieto fine. Non manca molto, però, per vedere gli avversari dei rossoblù esultare ancora una volta dinanzi al volto di Zandrini: al 27′, palla in verticale dello stesso attaccante che poco prima aveva tentato di beffare gli aquilani, recuperata da Matteassi che, al secondo tentativo, riesce ad imbucare in rete.

L’Aquila, ritenta ancora, sarai più fortunata: ovviamente, non in questa stagione.

L’AQUILA CALCIO: Zandrini, Scrugli, Gotti, De Francesco (19′ st Perpetuini), Pomante, Carini, Pacilli, Del Pinto (36′ st Virdis), Perna, Corapi, Sandomenico (26′ st Pozzebon). A disp.: Cacchioli, Karkalis, Gizzi, Di Lollo. All. Zavettieri.

PRO PIACENZA: Alfonso, Castellana, Sane, Sall, Bacher, Bini, Matteassi, Schiavini (41′ st Marmiroli), Speziale (12′ st Caboni), Alessandro, Barba. A disp.: Iali, Mascolo, Petrini, Mella, Giovio. All. Franzini.

ARBITRO: Serra (Torino).

ASSISTENTI: Berti (Prato), Mangino (Roma 1).

MARCATORI: 27′ st Matteassi.

AMMONITI: Bini, Del Pinto, Sall, Caboni, Pacilli.

Più informazioni su