IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Tasse e ricostruzione, continua il confronto

«Parte oggi il confronto sul testo di legge sulla ricostruzione che dovrà essere approvato dal Parlamento». Lo ha dichiarato il vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, in apertura della riunione che si è tenuta nel pomeriggio presso la sede della Regione Abruzzo.

Oltre a tutti i rappresentanti delle categorie interessate al processo di ricostruzione, alla riunione erano presenti la senatrice Stefania Pezzopane e il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente. «La senatrice Pezzopane – ha detto Lolli – per espressa indicazione del sottosegretario Paola De Micheli sarà l’elemento di raccordo con il territorio, in modo da far arrivare sul tavolo di Palazzo Chigi, che dovrà dare l’assenso di massima ai contenuti della legge, un testo quanto più condiviso con la realtà locale».

In apertura dell’incontro, Lolli è tornato sui contenuti della precedente riunione avuta con il sottosegretario subito dopo la partecipazione al Consiglio comunale straordinario. «Con il sottosegretario De Micheli – ha detto – abbiamo discusso del problema della restituzione delle tasse e abbiamo concordato che le invieremo una richiesta in cui chiediamo l’emissione di un provvedimento in grado di invalidare o annullare le circolari di Inps e Equitalia in attesa di un pronunciamento definitivo della Commissione europea sulla procedura di infrazione avviata nei confronti del governo italiano. Si tratta di una richiesta importante, perché i due enti potrebbero avviare, dal punto di vista amministrativo, il recupero delle somme mediante l’emissione di cartelle esattoriali».

Per quanto riguarda il testo di legge sulla ricostruzione, la senatrice Stefania Pezzopane ha confermato che «allo stato esiste solo la bozza di legge elaborata da Giovanni Legnini prima di essere nominato al Csm. Quella bozza – ha detto la Pezzopane – ha avuto l’assenso di Palazzo Chigi, ma è anche vero che parte delle misure in esso previste, quelle più urgenti, sono diventate legge con lo Sblocca Italia, la Legge di Stabilità e il milleproroghe, strumenti normativi che hanno previsto anche l’allocazione di risorse».

Si parte, dunque, dal “testo Legnini”, che

«può essere ampiamente emendabile, nel senso – ha spiegato Pezzopane – che può essere rivisto in base alle richieste e alle nuove esigenze del territorio». Pezzopane e Lolli hanno poi confermato che sulla legge «è stato costituito un tavolo al quale partecipano il sindaco dell’Aquila, una delegazione di sindaci del cratere e i responsabili degli uffici speciali della ricostruzione» e che «questo tavolo ha già esaminato le diverse richieste arrivate dalle associazioni di categoria, sindacati e soggetti, pubblici e privati, coinvolti nella ricostruzione». «Ma è necessario – hanno concluso – che il confronto vada avanti in modo da consegnare al più presto al sottosegretario una bozza di legge sulla quali arrivi l’assenso del Governo».