IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Dentista aquilano relatore a Madrid

Il dentista aquilano Marco Orsini è stato tra i relatori di un importante Congresso medico in Spagna, a Madrid, Soluciones complicaciones en implantologia, conclusosi l’altro giorno. Orsini, che ha appena finito il suo corso di insegnamento presso l’Università Politecnica delle Marche in Ancona, ha portato il suo contributo nella tecnica degli “impianti” che rappresentano una valida soluzione in caso di perdita dei denti.

«Spesso, in maniera poco seria – spiega Orsini-, la sostituzione dei denti con degli impianti osseo-integrati viene presentata come una soluzione “a vita”. In realtà gli impianti inseriti nell’osso possono andare incontro comunque a problemi sia lievi che più severi sia di carattere meccanico che biologico».

«La patologia più importante – continua il dentista aquilano- dal punto di vista della sopravvivenza degli impianti e della loro efficienza funzionale è la peri-implantite. Si caratterizza per essere una entità di carattere infettivo che porta a un riassorbimento infiammatorio dell’osso di sostegno dell’impianto in maniera abbastanza simile alla parodontite (malattia dei tessuti di sostegno del dente).

La frequenza della peri-implantite riguarda il 28-56% dei pazienti vanno incontro a peri-implantite; e il 12 – 43% degli impianti».

Orsini ha incentrato la sua relazione al meeting madrileno sulle possibili cause e soluzioni cliniche della perdita ossea marginale intorno agli impianti che si manifesta nelle fasi precoci, dopo l’inserimento degli stessi e la loro messa in funzione».