IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sistema depurativo Avezzano: «Basta rimpalli di responsabilità»

Il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio e l’assessore comunale all’Ambiente Crescenzo Presutti hanno inviato al presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, al vice presidente Giovanni Lolli, all’assessore regionale all’Ambiente Mazzocca e, per conoscenza, al presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio una nota in cui si chiede un incontro urgente tra le parti per far fronte «in modo deciso e definitivo» al problema relativo al sistema di depurazione delle acque della città di Avezzano, soprattutto alla luce dei «ripetuti sversamenti di liquami fognari con allagamento di campi coltivati, aree private e pertinenze artigianali, verificatisi nei mesi scorsi e che hanno determinato disagi e malcontento alla popolazione».

«Ciò è determinato dal fatto che, di fronte all’invito ripetutamente rivolto al Cam e all’Arap, enti preposti alla gestione dei depuratori – si legge nella nota del sindaco di Avezzano e dell’assessore Presutti – chiamati in causa sui motivi di questa incresciosa situazione, si assiste ad un continuo e fastidioso rimpallo di responsabilità. Pertanto, affinchè tali problemi vengano superati e rimossi, è opportuno che la Regione Abruzzo intervenga sollecitamente – conclude la nota del Comune di Avezzano – abrogando la legge a suo tempo adotta, in quanto presenta evidenti profili di incostituzionalità, e attribuisca all’unico ente preposto, Ato 2 Marsicano, la gestione di tutto il Servizio Idrico Integrato, dando la possibilità al Comune di Avezzano, che ha conferito negli anni passati reti e impianti al suddetto Servizio, di ottenere, finalmente, una corretta gestione del sistema depurativo, salvaguardando l’ambiente e la salute dei cittadini».

Come è noto, l’avvio del nuovo impianto di depurazione è avvenuto dopo 15 anni dall’inizio dei lavori con una spesa superiore ai 10 milioni di euro.

[url”Torna alla Home Targato Az”]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]

X