IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Consiglio Abruzzo contro soppressione Corpo Forestale

«La risoluzione che abbiamo proposto e approvato e che impegna il presidente D’Alfonso a porre in essere nei confronti del Governo nazionale tutte le iniziative necessarie a impedire che il Corpo Forestale dello Stato venga soppresso è un ulteriore segnale di attenzione da parte della Giunta regionale e dell’intera maggioranza sui temi ambientali e sulla tutela e salvaguardia del territorio». Lo ha detto il presidente della Commissione Agricoltura, Lorenzo Berardinetti, a margine del Consiglio regionale.

«Il provvedimento – ha evidenziato Berardinetti – fornisce una forza aggiuntiva al lavoro che sia il presidente D’Alfonso che l’assessore Pepe da tempo stanno portando avanti per salvare un’importante Corpo di Polizia che nella nostra regione è impegnato su fronti strategici per il rilancio della nostra economia. Penso al contrasto delle violazioni nell’ambito del settore agroalimentare, alle frodi della sicurezza alimentare in agricoltura e all’inquinamento dei terreni, così come la difesa della fauna e della flora, delle foreste e della lotta agli incendi boschivi sono temi da perseguire con maggiore determinazione».

«Sono certo – ha concluso Berardinetti – che il presidente D’Alfonso e l’assessore Pepe continueranno nella loro azione insistente nei confronti dei membri del Governo nazionale affinché si trovino le giuste intese, non solo per scongiurare la chiusura, ma per rafforzare e potenziare il Corpo Forestale dello Stato, in modo da renderlo maggiormente efficiente».

FI: «PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI» – «Grande soddisfazione» è stata espressa anche da Emilio Iampieri, consigliere regionale di Forza Italia. «L’auspicio – ha aggiunto – è che il presidente D’Alfonso assuma con la necessaria determinazione e tempestività ogni iniziativa tesa a scongiurarne la soppressione e che lo faccia nelle sedi deputate senza esitazioni e ripensamenti. Il Consiglio regionale gli ha affidato questo impegno e l’assemblea merita maggiore rispetto di quanto non ne abbia ricevuto dopo l’approvazione della risoluzione sulla chiusura dei punti nascita, con le sconcertanti dichiarazioni dell’assessore Paolucci». «Su temi importanti e qualificanti – ha concluso Iampieri – il Consiglio ha il dovere di accantonare appartenenze politiche e rivendicare, come per la Forestale, la propria voce, aurorevole e forte, ma dalle parole si passi immediatamente ai fatti».

X