IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Punti Nascita, M5s: «D’Alfonso richiama all’ordine la maggioranza»

«Il presidente Luciano D’Alfonso richiama immediatamente all’ordine i consiglieri che hanno votato a favore della risoluzione del Movimento Cinque Stelle per scongiurare la chiusura dei punti Nascita e, a Consiglio chiuso, a poche ore dalla fine della manifestazione dei cittadini e dalla approvazione della nostra risoluzione, fa una bella lavata di testa ai consiglieri che hanno “tradito”». Lo scrive in una nota il M5S Abruzzo.

«La richiesta è chiara e non ammette repliche – si legge ancora nella nota – fare un passo indietro e firmare un documento che di fatto annulla quel voto. La risposta dei consiglieri è scontata “Obbedisco”. E così, come nella pagine più tristi della nostra storia, viene eliminata ogni forma di democrazia, proprio da partiti di sinistra che hanno fondato la loro, a questo punto discutibile, credibilità sulla possibilità di far governare il popolo e sulla forza delle idee. D’Alfonso ha segnato ieri con chiarezza quella che sarà la linea per i prossimi quattro anni: decide lui. E chi si mette contro di lui, semplicemente deve fare un passo indietro».

«Una mossa dittatoriale che arriva proprio da chi ha sempre accusato il Movimento Cinque Stelle di non avere possibilità di scelta che non fosse dettata dall’alto – si legge ancora nella nota del M5s – Monticelli, Gerosolimo, Pietrucci e Olivieri sono colpevoli di aver ingannato il loro elettorato e dopo aver preso gli applausi in aula per il gesto “coraggioso” tornano subito indietro, obbedendo al diktat del Presidente più faraonico che mai».

«Noi non smetteremo di lottare per garantire il diritto di nascita nella propria terra – concludono i grillini – non smetteremo di dar voce ai cittadini che ci hanno votato, non per sottostare alle regole di Uno, ma per portare la voce di molti all’interno di un Palazzo che di democratico, oggi, ha ben poco».

X