IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

#NoPowerCrop anche in Regione

«Il voto con cui ieri il Consiglio Regionale ha sancito in maniera solenne e unitaria la propria contrarietà al progetto di realizzazione dell’impianto a biomasse “Powercrop” ad Avezzano rappresenta un importante passo avanti sulla linea già tracciata dal lavoro di questa Giunta e di questa maggioranza nel senso della tutela dell’ambiente, del paesaggio, della qualità dell’aria e delle vocazioni naturali del nostro territorio».

Lo ha detto l’assessore all’Ambiente, Mario Mazzocca sottolineando l’importanza del provvedimento con cui il Consiglio Regionale ha ribadito, conferendole ancora più forza, la posizione in merito a un progetto che si ritiene incompatibile con la vocazione agricola della Piana del Fucino e con la tutela dell’equilibrio ambientale e la salute dei cittadini. Incompatibilità di recente sancita anche dalla conferenza di servizi e che il governo regionale ha sostenuto sin dall’inizio in tutte le sedi competenti.

Scongiurare l’istallazione di un impianto che, per natura e dimensioni, sarebbe deleterio per l’ambiente e per l’economia del Fucino (che rappresenta il 25% del PIL agricolo della Regione) resta per noi una priorità, al di là di qualche goffa torsione politicista che si è verificata, che però consideriamo giustificabile con il noviziato di alcuni consiglieri.

Gli atti concreti di Giunta saranno dunque, conseguenti all’atto di indirizzo politico che ieri il Consiglio ha approvato e che va nella direzione di garantire il mantenimento e lo sviluppo del settore agro-alimentare della Piana del Fucino e al contempo la salvaguardia dei livelli occupazionali e del reddito dei lavoratori ancora attivi dell’ex zuccherificio di Celano attraverso una politica di programmazione regionale che vada incontro alle attitudini naturali, alle necessità sociali e ambientali nonché alle enormi potenzialità che la Marsica esprime.

«Un pensiero e un ringraziamento particolare – ha concluso Mazzocca – lo rivolgiamo, consapevoli che la battaglia è ancora da vincere, al “Comitato Marsicano No Powercrop” e ai Sindaci della Marsica, con cui siamo in contatto e con i quali si è instaurato un rapporto di serena e proficua collaborazione nell’interesse comune del territorio a vedere tutelato, oltre il diritto alla salute e la tutela dell’ambiente, anche il diritto di poter decidere sul futuro del proprio territorio attraverso il loro più diretto coinvolgimento istituzionale e democratico».

X