IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

309 ‘Anime Sante’ nella Cappella della Memoria

Venerdì 10 aprile, ricorrenza del sesto anniversario dei Funerali di Stato per le vittime del disastroso sisma del 6 aprile 2009, l’arcivescovo metropolita dell’Aquila Giuseppe Petrocchi consacrerà solennemente l’altare della nuovissima Cappella della Memoria, realizzata nel complesso monumentale delle Anime Sante, in piazza Duomo, al fine di rendere visibile, nel cuore del centro storico della città, «un segno di rinascita e di memoria», creando «un luogo di ricordo e di comunione spirituale con tutti quei fratelli e sorelle, piccoli e grandi, bambini, giovani, adulti e anziani, non solo cristiani ma anche di altre religioni, che nel venerdì santo del 2009, durante i funerali di Stato, hanno

ricevuto un ultimo saluto dalla cittadinanza aquilana la quale, nella drammaticità di quel giorno, ha dato testimonianza di un forte senso di appartenenza e di unità».

L’altare, sapientemente realizzato dall’artista e scultore aquilano Valter Di Carlo, è l’oggetto più carico di simboli e significati, fra i tanti altrettanto significativi presenti nello spazio della Cappella, e si protende verso le due grandi lapidi, inserite nello spazio che diverrà il collegamento con l’ampia navata della Chiesa di Santa Maria del Suffragio (quando sarà restituita al culto dei fedeli aquilani), sulle quali sono incisi i nomi, ordinati per legami familiari, dei 309 martiri del terremoto.

La pietra bianca, quella di Poggio, da cui l’altare è ricavato «ricorda quella dell’Antico Testamento, l’ara su cui si sacrificava l’agnello, e richiama il colore della purezza delle vesti candide del Cristo Risorto e la forza della pietra angolare che è Cristo Signore e richiama

anche la materia con cui sono costituite le nostre montagne che nel progetto creazionale di Dio hanno superato ogni catastrofe e terremoto, durando nel tempo e nella storia».

La celebrazione eucaristica, durante la quale avverrà il Rito di Consacrazione, avrà inizio alle ore 18 e sarà concelebrata dall’arcivescovo emerito Giuseppe

Molinari e dai parroci del Comune dell’Aquila.

In considerazione delle piccole dimensioni della cappella, che consentono solo l’accoglienza dei vescovi e dei concelebranti e di una rappresentanza dei familiari delle

vittime, la celebrazione potrà essere partecipata dai fedeli nello spazio esterno antistante, nel quale sarà allestito un maxi schermo, che, grazie alla generosa collaborazione dell’emittente televisiva LAQTV, rimanderà le immagini, le parole, i suoni della toccante cerimonia che sarà trasmessa in diretta, dalla medesima emittente, anche sul canale 114 del digitale terrestre.

«Si invita a partecipare – si legge in una nota – per rendere, come comunità in cammino verso la rinascita, onore alle vittime e vicinanza ai loro familiari e per condividere la preghiera per chi non è più accanto

fisicamente, per il futuro di questo territorio aquilano e dei suoi abitanti».