IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Castelnuovo-L’Aquila: i 36 km del ricordo e della speranza

L’Aquila: 36 chilometri per non dimenticare le vittime del terremoto del 6 aprile 2009.

Nonostante il freddo, la neve, la pioggia la staffetta per il sesto anno ha raggiunto la Casa dello Studente (partenza da Castelnuovo abbiamo attraversato Prata D’Ansidonia, San Demetrio nei Vestini, Villa Sant’Angelo, Casentino, Fossa, Monticchio, Onna, Paganica, Tempera) dove ad accoglierla c’era, come tutti gli anni, il Presidente Comitato Familiari Vittime Casa dello Studente, Antonietta Centofanti.

«Abbiamo affisso la maglietta della staffetta del 2015 sulla rete che limita il rudere e dopo un minuto di raccoglimento emozionante e significativo abbiamo lasciato il centro storico de L’Aquila per la sesta volta in condizioni quasi identiche all’anno precedente», questo il pensiero, il giorno dopo della data ‘aquilana’ per triste eccellenza, di Franco Schiazza, in rappresentanza di A.S.D. – M.C. Manoppello Sogeda.

«Voglio ringraziare tutti i partecipanti che mi danno la forza e la disponibilità’ per continuare a commemorare chi non c’è più’. La staffetta per non dimenticare le vittime del terremoto continua negli anni, sperando che prima o poi rivedremo L’Aquila rifiorire… è poco, non ci ridarà le vittime, ma ci farà sperare in un futuro migliore per chi è rimasto».

Alla staffetta rievocativa hanno partecipato: Franco Schiazza, Venturino Febbo, Santino De Meis, Chiara Zurli, Ranieri Masci, Elga Tieri, Amedeo Mazzocchetti, Ervana Cetrano, Lorenzo Di Battista , Chiara e Ilaria Capodicasa, Daniela D’Alessandro, Valerio Angelucci, Rolando D’Ettorre, Maruska e Benito Crecchia, Domenico Di Biase, Maria Rosaria Speranza, Massimo D’Alessandro, Alessandra Anelli, Siro Genesi, Marco Faieta, Luca Di Pasquale, Marianna Gagliardi, Remo Battistelli, Valerio Cesarone, Sonia Ianni, Daniela e Massimiliano Cialfi, Anna Romano, Piero Vernarelli, Gianni Giorgi, Fabio Franchi, Giuseppe Ciancinelli.

«Speriamo inoltre che prima o poi venga fatta giustizia per i familiari delle vittime. Un grazie anche alla UISP e all’USACLI che ci continuano a stare vicino in occasioni particolari, lo sport è anche sociale e solidarietà», così conclude il rappresentante.

X