IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Chiesa Anime Sante chiusa, celebrazioni in via Sassa

Stante la chiusura, a causa dei lavori di consolidamento e ripristino, della chiesa di Santa Maria del Suffragio, le celebrazioni religiose in programma per onorare il ricordo delle persone scomparse la notte del 6 aprile 2009 si svolgeranno, in questo ormai sesto anniversario, nella basilica di San Giuseppe Artigiano, in via Sassa.

Mezzora dopo la mezzanotte del 5 aprile inizierà la Concelebrazione Eucaristica presieduta dall’arcivescovo metropolita Giuseppe Petrocchi in suffragio delle 309 vittime del terremoto, con la lettura dei nomi durante la Preghiera Eucaristica. La liturgia sarà animata dal Coro delle Suore Zelatrici del Sacro Cuore Maria Ferrari. Seguirà la Veglia Diocesana di Preghiera “Aspettando le 3,32”, per poi ritrovarsi in piazza Duomo per l’ascolto dei 309 rintocchi che, con il linguaggio della campana, scandiranno nel silenzio assoluto il ricordo di tutte le vittime.

Nella mattinata del 6 aprile, giorno in cui quest’anno la chiesa celebra la liturgia del Lunedì dell’Angelo, sempre nella basilica di San Giuseppe, con inizio alle ore 10.30, l’arcivescovo emerito Giuseppe Molinari presiederà la Santa Messa in suffragio per tutte le vittime che, grazie al collegamento con l’emittente Radio Maria, sarà trasmessa in diretta mondiale, al fine di consentire a tanti connazionali di condividere la preghiera della comunità aquilana.

Alle ore 12 il rettore della chiesa del Suffragio don Daniele Pinton celebrerà la prima messa nella nuovissima Cappella della Memoria, allestita nel complesso monumentale delle Anime Sante per dedicare, nel centro storico aquilano, un luogo perenne di ricordo e preghiera per tutti i 309 che hanno perso la vita la notte del sisma.

Le funzioni religiose in piazza Duomo si chiuderanno con la celebrazione delle ore 18 che il parroco della parrocchia personale universitaria don Luigi Maria Epicoco celebrerà a San Giuseppe Artigiano, in particolare per i 56 giovani universitari, tutti fuori sede, deceduti la notte del terremoto.

Le celebrazioni saranno incentrate sulla «preghiera per le vittime, per la consolazione dei loro familiari, per quanti ancora oggi vivono condizioni di precarietà, per le speranze di futuro dei giovani aquilani e per la ricostruzione dei centri storici della città e dei suoi territori».

X