IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Mastrangioli lascia il Pd, partito: «Perplessi e amareggiati»

«Il segretario provinciale del Partito Democratico, appresa dalla stampa la decisione del consigliere Enio Mastrangioli di uscire dal Pd, esprime forti perplessità rispetto alle modalità utilizzate e alle motivazioni politiche addotte dal Consigliere». E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Pd L’Aquila.

«Tali scelte – si legge ancora nella nota – non appaiono infatti rispettose del percorso condiviso che il nostro partito mette in campo ogni volta, unitamente a coordinatori di circolo, a sindaci e al gruppo dirigente in tutte le scelte politiche, qualunque esse siano, con spazi di confronto e apertura che consentono di esprimere qualsivoglia posizione. Dalle proposte discusse il partito, democraticamente, traccia infine il percorso da intraprendere. Il comportamento di Mastrangioli in un momento in cui tutti dovremmo essere investiti dalla responsabilità di rappresentare le istituzioni specialmente per la zona di Sulmona e l’intera Valle Peligna è fuori da ogni logica politica che disconosce il suo ottimo lavoro e quello degli altri consiglieri che in questi 5 anni di rappresentanza alla Provincia hanno svolto».

«Ci amareggia che il consigliere abbia scelto di affidare alla stampa la notizia delle sue dimissioni – si spiega ancora nella nota del Pd L’Aquila – dal momento che gli organi competenti non ne sono stati minimamente informati. Non lo è stato neanche il suo gruppo consiliare, che egli in qualità di capogruppo aveva il dovere di riunire al fine di comunicare l’intendimento che andava maturando, se non altro per garbo istituzionale. Siamo ovviamente dispiaciuti di tale scelta soprattutto perché il nostro partito è una comunità di persone che si riconosce in regole precise e condivise e non è assolutamente tollerabile chi, per discutibili personalismi, fa mancare il proprio contributo alla comunità politica nella quale è stato parte attiva e dalla quale ha ricevuto sempre sostegno».