IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio saluta il Savona con un tris

Più informazioni su

di Claudia Giannone

Quando L’Aquila inizia a vincere, non si ferma più: proprio come accadde nel miglior periodo della stagione, quando guadagnare tre punti era ormai all’ordine del giorno, i rossoblù sono tornati ad affilare una vittoria dopo l’altra, in un campionato che, nonostante vada verso il termine, è ancora destinato a riservare molte sorprese.

Il capoluogo abruzzese affronta la lunghissima trasferta di Savona, con al seguito un piccolo gruppo di encomiabili supporters ed espugna l’ostico stadio ligure: tre i goal segnati agli avversari, tre coltellate inferte ad una compagine che aveva portato avanti una fetta di stagione ammirevole. Dapprima Virdis, ex dell’incontro, che firma il proprio 98esimo goal in carriera, ma senza esultare, successivamente Perna ed infine Pozzebon.

Rinnovato anche lo schema portato sul campo: dopo un periodo in cui il 4-2-3-1 sembrava essere il miglior modo per calcare il terreno di gioco, Zavettieri è passato al 4-4-2. Orfana di Pacilli e De Francesco, il primo per problemi intestinali, il secondo per squalifica, la squadra ha però ritrovato Del Pinto. Schierati dal primo minuto Perna e Virdis, in un attacco a due che in parte ha meravigliato, ma è riuscito a dare i suoi frutti. Dalla parte opposta, 4-3-1-2 con Giovinco e Giorgione che si accomodano in panchina.

Partono bene i padroni di casa: già al 4′ minuto, Zandrini si supera su un colpo di testa di Scappini. Prima occasione appartenente al Savona, ma subito dopo L’Aquila riesce a venire fuori. Al 12′, i rossoblù rispondono con una girata di testa di Del Pinto su calcio piazzato di Corapi, ma l’estremo difensore ligure respinge miracolosamente. Ma questo tentativo è solo il preludio al primo goal: un minuto dopo, infatti, Francesco Virdis, defilato sulla sinistra, porta la sfera sul destro e lascia partire un tiro a giro che non lascia scampo a Rossini. Un goal da cineteca per il vantaggio aquilano, che questa volta sarà solo destinato a crescere e non verrà mai raggiunto dal pari del Savona. Prima del duplice fischio, destinato a segnare la fine del primo tempo, gestito bene dall’Aquila, sono da segnalare una conclusione di D’Amico che non riesce ad impensierire Zandrini ed una ripartenza ospite, di nuovo con Virdis, lanciato da Vella, che viene fermata dalla retroguardia locale.

Al rientro in campo, resta immutato l’atteggiamento aquilano: quell’atteggiamento di cui mister Zavettieri ha molto parlato, nel corso delle proprie conferenze stampa. Al 52′, riapre la lista delle azioni Vittorio Triarico, che tenta con una conclusione che viene poi deviata in angolo da un difensore del Savona.

Iniziano le sostituzioni, ma L’Aquila riesce a trovare la rete del raddoppio al 59′ minuto. Corapi recupera palla a centrocampo, manovra che porta Triarico a puntare Eguelfi: il giocatore lo brucia in velocità e scarica per Virdis che, spalle alla porta, conclude. La palla si ritrova tra i piedi di Perna che non può far altro che spingere in rete. Una possibilità per Corapi al 69′ scandisce il tempo, ma il folletto spara alle stelle e non riesce ad apporre la propria firma al match. Ma è nel momento in cui vengono comunicati i quattro minuti di recupero che Pozzebon, entrato poco prima al posto del primo marcatore, sigla il tris: l’attaccante ex Avellino si invola sulla sinistra, punta la porta e a tu per tu con Rossini apre il piattone, insaccando sul secondo palo.

Ottima prova degli aquilani che, aiutati dal pari di ieri della Reggiana sul campo del Prato, possono ora tornare a guardare un po’ più in alto, mantenendosi concentrati sugli incontri rimasti: compattezza, testa, ma soprattutto la consapevolezza di avere le carte in regola per crederci.

SAVONA: Rossini, Antonelli (25′ st Marchetti), Eguelfi, Cabeccia, Marconi, Carta, Demartis (31′ st Munarini), Taddei, Scappini, D’Amico, Frugoli (10′ st Giovinco). A disp.: Addario, Morosini, Tonon, Giorgione. All. Riolfo.

L’AQUILA CALCIO: Zandrini, Scrugli, Pedrelli, Corapi, Pomante, Zaffagnini, Vella (37′ st Gotti), Del Pinto, Perna (17′ st Djuric), Virdis (24′ st Pozzebon), Triarico. A disp.: Cacchioli, Carini, Perpetuini, Sandomenico. All. Zavettieri.

ARBITRO: Livio Marinelli (Tivoli).

ASSISTENTI: Marco Pancioni (Arezzo), Filippo Malacchi (Foligno).

MARCATORI: 13′ pt Virdis, 14′ st Perna, 46′ st Pozzebon.

AMMONITI: 7′ pt Perna, 6′ st Vella, 17′ st Antonelli, 35′ st Eguelfi.

ANGOLI: 7-4.

RECUPERO: 4′ st.

Più informazioni su