L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Schianto bus Rugby, muore l’autista

E’ morto nella notte, alle 21.40, all’ospedale dell’Aquila, Marco Liberatore, il 20enne di Corfinio coinvolto nell’incidente stradale, avvenuto il 18 gennaio scorso, nell’altipiano delle Cinquemiglia, insieme alla squadra di rugby giovanile del Sulmona. La notizia è stata diramata da fonti mediche.

Il giovane il 18 gennaio scorso fu trasportato in elicottero al San Salvatore dell’Aquila dal luogo dell’incidente stradale. E’ rimasto sempre ricoverato in Rianimazione.

Inutili i grandi sforzi dell’équipe medica, diretta da Tullio Pozone, durante il periodo di degenza. Il giovane non ha purtroppo mai mostrato miglioramenti.

IL CORDOGLIO DEL RUGBY ABRUZZESE – Il presidente regionale Federugby Angelo Trombetta, «interpretando i sentimenti di tutto il rugby abruzzese», esprime «vicinanza e solidarietà alla famiglia del caro Marco e, insieme al Consiglio, partecipa commosso al dolore della società del Sulmona Rugby, rivolgendo un abbraccio fraterno agli atleti, ai dirigenti e al presidente del club sulmonese».

{{*ExtraImg_186198_ArtImgRight_300x192_}}Marco Liberatore ha giocato anche nella Gran Sasso Rugby, nel settore juniores, dal 2007 al 2010. La società lo ricorda come «un ragazzo buono e allegro».

«Con il rugby si divertiva -aggiungono i portavoce della Gran Sasso Rugby – ed era amico di molti dei nostri ragazzi. E’ per questo che domani, in occasione della partita di campionato contro Zhermack Badia, giocheremo con il lutto al braccio. La dirigenza, lo staff, i giocatori e la società tutta si stringono al dolore dei familiari e del Sulmona Rugby».

Cordoglio è stato espresso anche dal team L’Aquila Rugby. Il presidente Iovenitti e la società tutta esprimono «vicinanza e solidarietà alla famiglia del caro Marco e rivolgono le più sentite condoglianze al presidente, ai dirigenti e agli atleti del Sulmona Rugby, partecipando commossi al loro dolore».

X